Crea sito

Jeeg Robot - Sito tributo
- L'anime -
Jeeg Italia
La serie animata, realizzata nel 1975 e giunta in Italia nel 1979, si compone di 46 episodi, e ha riscosso un successo paragonabile a quello di altre grandi serie del genere, come Ufo Robot Goldrake e i due Mazinga.

L'anime: trama, personaggi, approfondimenti
Il Jeeg che i giovani degli anni Ottanta ricordano è quello del cartone animato, che iniziava con l'esaltante sigla cantata da Fogus, che proponeva duelli robotici sotto un cielo tinto di rosso, e dove la vittoria non era mai scontata.

Storia | Personaggi | Episodi | Armi

La storia di Jeeg

Alla base antiatomica diretta dal professor Dairi, braccio destro del professor Shiba, si rileva un'improvvisa attività sismica e magnetica nel sottosuolo, sintomi rivelatori del risveglio del popolo Yamatai, un regno che aveva dominato l'antico Giappone sotto il comando della regina Himika, quasi una dea del male, capace di dare vita alle rocce e di recitare rituali e incantesimi. Per ragioni inizialmente non svelate, il popolo Yamatai si era ibernato nella roccia in attesa del momento più propizio per tornare in superficie a ricostituire il proprio regno, operazione che richiede il possesso della campana di bronzo, un manufatto con su incisi misteriosi fregi che Himika è in grado di decifrare.
Sono subito inviati in superficie alcuni soldati Haniwa, guidati dal ministro Yamatai Ikima, per costringere il professor Shiba, studioso dell'oscuro popolo Yamatai, l'ubicazione della campana di bronzo, la quale è stata nascosta nel petto di Hiroshi, figlio di Shiba, poco dopo la sua nascita; Shiba oppone resistenza ai soldati Haniwa, ed è quindi picchiato brutalmente finché precipita in un burrone mentre sopraggiunge su quella strada Miwa, assistente della base antiatomica, che soccorre l'agonizzante professore e lo conduce a casa, mentre gli Haniwa si ritirano nelle rocce.
Il professor Shiba, coscente dell'importanza dei segreti raccolti durante i suoi studi, e non volendo lasciare la famiglia e il mondo intero in mano al popolo di Himika, ha preventivamente riversato i suoi ricordi nel computer della base, e prima di morire riesce a parlare con Hiroshi, al quale lascia degli strani guanti con dei rinforzi sulle nocche e una catenina raffigurante una testa robotica; Miwa è a conoscenza che tali oggetti sono indispensabili per Hiroshi affinché si trasformi nell'unica arma capace di fermare il popolo Yamatai.
© Go Nagai/DynamicMiwa, che si era sempre tenuta pronta a una eventualità del genere, ha sacrificato la propria gioventù per imparare a pilotare il Big-Shooter, un Jet ricco di risorse nonché estremamente versatile e manovrabile, ma soprattutto in grado di lanciare i componenti necessari alla formazione del corpo di Jeeg Robot, del quale Hiroshi, attraverso il contatto delle nocche sui guanti, ne diviene la testa.
Hiroshi apprende la sua missione soltanto dalla voce del padre ormai morto, attraverso la sua memoria riversata nel computer della base antiatomica. "Poco prima che tu nascessi" gli racconta "stavo facendo una serie di ricerche antropologiche sul monte Kuji; un giorno scoprii per caso una campana di bronzo. Decifrate le antichissime iscrizioni che la adornavano seppi che è esistito un popolo avanzatissimo tecnologicamnete, ma la scienza non era usata per rendere la vita più facile a tutti bensì per la sopraffazione dell'uomo sull'uomo. Era il regno Yamatai, governato dalla perfida regina Himika. Quella civiltà non si è estinta, si è ibernata nella roccia, e un giorno sarebbe tornata per riconquistare il mondo. Ho accennato la mia scoperta ad altri scienziati, ma nessuno mi ha voluto credere. Così decisi di costruire questa base anti-atomica per portarci i miei laboratori, ma neppure qui siamo al sicuro dai poteri di Himika; c'è solo una cosa in grado di fermarla, Jeeg il robot d'acciaio: Hiroshi, sei tu Jeeg il robot d'acciaio! Quando avevi appena 3 giorni di vita, tentai un esperimento su di te. Ci fu un'eplosione, sei stato per una settimana tra la vita e la morte, ma alla fine ce l'hai fatta, ora sei invulnerabile. Non puoi trasformarti in Jeeg da solo, hai bisogno dell'aiuto di Miwa. Himika non è un nemico da prendere alla leggera, è molto potente, è lei che mi ha fatto uccidere. Hiroshi, giura che proteggerai il genere umano con tutte le tue forze. Dovrai superare mille pericoli, Himika risveglierà gli antichi mostri Haniwa...".
© Go Nagai/DynamicHiroshi, personaggio complesso e contraddittorio, è un prestigioso pilota di formula 1, e più volte vorrebbe non intraprendere la strada dell'eroe per seguire i propri sogni di fama. E' scorbutico, irriconoscente, e solo quando la sua famiglia è presa di mira dal regno Yamatai inizia a prendere la faccenda sul serio. Il suo rapporto col padre è molto combattuto, lo vede come una figura sempre lontana da casa per lavorare al "progetto Jeeg", tenuto segreto fino alla sua morte.
Inizialmente Hiroshi ignora di avere nel petto la campana di bronzo ambita da Himika, manufatto che, oltre ad essere necessario al popolo Yamatai, è anche una fonte di energia magnetica, e tutti i componenti (di base ed ausiliari, costruiti nello svolgersi della saga) realizzati dal professor Dairi utilizzano appunto questo principio [vedi "L'arsenale di Jeeg"].
Accanto alla maturazione del personaggio di Hiroshi, la saga offre anche le evoluzioni tra le fila dei cattivi, dove si distinguono i tre ministri Yamatai: Ikima, Amaso e Mimashi, messaggeri dei mostri e organizzatori dei vari complotti.

Torna su

I personaggi dell'anime

Ecco la doverosa lista dei personaggi fissi e ricorrenti dell'anime, ciascuno accompagnato da una breve descrizione. Prima di tutto i buoni:
  • Hiroshi Shiba: campione di automobilismo, grazie alla campana di bronzo innestata nel suo petto, è invulnerabile, e attraverso i mitici guanti può trasformarsi nella testa di Jeeg, il robot d'acciaio!
  • Miwa Uzuki: tra i personaggi femminili delle storie robotiche di Go Nagai è probabilmente quella con il ruolo più importante, trattandosi dell'unico pilota del Big-Shooter, senza il quale Jeeg non può formarsi. Ha una personalità coraggiosa e possiede uno splendido spirito di sacrificio.
  • Professor Shiba: è il padre di Hiroshi, ferito mortalmente durante il primo episodio. La consapevolezza del potere dei "cattivi di turno" l'ha indotto a duplicare le sue cognizioni in un computer della base antiatomica, e a realizzare un ciondolo avente la forma della testa di Jeeg per essere sempre in contatto col figlio.
  • Professor Dairi: personaggio non presente nel manga, era l'assistente di Shiba quand'egli era in vita; coordina le operazioni scientifiche, meccaniche e tattiche dalla base antiatomica.
  • Kikue: è la madre di Hiroshi, particolarmente apprensiva, e non soltanto quando suo figlio sta combattendo.
  • Mayumi Shiba: sorellina di Hiroshi, scopre solo nell'ultima puntata (45° episodio) l'identità di Jeeg, che vede, all'interno del suo mondo da fanciulla, quasi come un dio giustiziere, ma in realtà riflette in lui la figura paterna (20° episodio).
  • Shorty: orfanello adottato dagli Shiba, ha a disposizione la loro officina per mettere a punto il bolide da corsa di Hiroshi. Anche lui non compare nel manga.
  • Don Yoseki: eterno rivale di Hiroshi sulle piste, vuole fargli da antagonista anche nella lotta contro il regno Yamatai, e pertanto costruisce il Mecadon (che, dopo essere stato distrutto, dal 17° episodio è rimpiazzato dal Mecadon 2), robot pasticcione che tuttavia qualche volta si rivela fondamentale alleato di Jeeg nelle battaglie o nel "soccorso civile".
  • Pancho: socio di Don, è un mangione, sempre col moccio che gli cola dal naso. Assieme al suo capo, è una coppia inserita esclusivamente nell'anime per dare un tocco d'ironia alle storie. Ha una cotta per Miwa.
E ora ecco i cattivi:
  • Regina Himika: si risveglia dopo un sonno millenario per riportare alla gloria il popolo Yamatai. Possiede diversi poteri magici, tra cui quelli di dare vita alla roccia. Affronta Jeeg personalmente nel 28° episodio.
  • Ikima, Amaso e Mimashi: i tre fedeli Ministri di Himika, che si alternano al suo servizio per proporre piani di attacco per il recupero della campana di bronzo e la distruzione di Jeeg mediante un mostro Haniwa appositamente risvegliato e l'impiego di un numero forfettario di soldati. Sono i protagonisti indiscussi dell'episodio 32.
  • Imperatore delle Tenebre: cattivissimo, evocato da Himika attraverso il segreto della campana di bronzo affinché la aiuti a eliminare Jeeg, la uccide appena entra in scena, durante il 29° episodio, e si autoproclama Imperatore; una delle sequenze più celebri della storia dell'animazione di tutti i tempi! Scende personalmente in campo contro Jeeg negli episodi 44 e 45.
  • Generale Flora: adottata dall'Imperatore quand'era in fasce, odia gli umani perché crede siano stati loro a renderla orfana; quando scopre la verità sa riscattarsi, ma a caro prezzo.

Torna su

Lista degli episodi

La serie televisiva di "Jeeg Robot" è costituita da 46 episodi. Questi i titoli, con l'aggiunta delle fotostorie degli episodi e di eventuali note interessanti.
  1. Il risveglio dei mostri: la mitica prima puntata, con la drammatica morte del prof. Shiba e le difficoltà di Hiroshi a utilizzare il corpo e le armi di Jeeg.
  2. Il rapimento di Mayumi.
  3. L'inganno di Mimashi.
  4. Missili perforanti: l'arma del titolo è utilizzata per la prima volta, e si rivela indispensabile per battere il mostro Haniwa volante celato in un'ingannevole statua di Budda.
  5. Macchie solari: scende in campo il Mecadon, robot pasticcione ma meno sprecato del cugino Boss Robot.
  6. Formula 1: una bambina disabile, Kie, affranta e immotivata dalla vita, capita vicino a dove sbuca un mostro Haniwa, il quale riempie di cicatrici il corpo d'acciaio di Jeeg usando una specie di alabarda/falce (tipo l'arma di Goldrake): una crudeltà impressionante! Miwa lancia dal Big Shooter il bazooka (primo utilizzo nella saga), Jeeg l'aggancia al volo e disintegra il mostro, ma fa appena in tempo a mettersi in piedi che crolla sfinito innanzi a Kie. Ma è proprio lei, con le lacrime sgorganti, a mettersi in piedi e fare un primo passo verso lui: "Jeeg, cammina, fallo per me!" E Jeeg, col corpo martoriato dalla battaglia, si rialza e le cammina incontro, mentre Miwa vola in cerchio sopra loro!
  7. Radioattività: inconcepibile mossa di Amaso, che ritira il mostro Haniwa mentre sta per uccidere un inerme Hiroshi! E' anche raccontata la promessa di Miwa di divenire pilota del Big-Shooter.
  8. La sfida di Don.
  9. La Principessa delle nevi: puntata dal sapore Matsumotiano ("Capitan Harlock"...).
  10. S.O.S. Big Shooter..
  11. Lotta senza quartiere.: puntata tutta azione, con la base antiatomica in serio pericolo e Hiroshi che sospetta di essere diverso dagli altri, non solo per la capacità di trasformarsi grazie ai guanti.
  12. Prigioniero di Himika.
  13. Nessun compromesso: si scopre il passato del regno Yamatai e il prof. Shiba rivela a Hiroshi la sua natura.
  14. All'ultimo istante: Hiroshi è sconvolto di essere diverso e solo la generosità d'oro di Miwa (imitata da Don e Pancho) lo fa ravvedere in tempo.
  15. Sangue blu: ovvero... il coraggio di Pancho!
  16. Prigioniero di un sogno: un amico di Mayumi resta ferito per salvare Hiroshi, il quale finalmente prende piena coscienza dell'importanza della sua missione. Himika fa scendere in campo il mostro Haniwa più potente: Jeeg ha la meglio solo grazie all'astuzia, ma il Mecadon è derende piena coscienza dell'importanza della sua missione. Himika fa scendere in campo il mostro Haniwa più potente: Jeeg ha la meglio solo grazie all'astuzia, ma il Mecadon è definitivamente distrutto.
  17. Mecadon 2: la costruzione del nuovo robot di Don, col benestare del prof. Dairi, è sfruttata da Mimashi col suo piano.
  18. Transfert di memoria.
  19. Il cavaliere senza macchia e senza paura: Himika richiama alla vita il valoroso Takeru il quale, sotto la promessa/ricatto di portare con sè Miwa, somigliante alla sua compagna, sfida Jeeg in un incontro leale.
  20. Costretto a battersi.
  21. Trappola infernale.
  22. Uragano: in una situazione disperata, privato delle braccia e di una gamba, Jeeg ha ancora l'orgoglio per non darsi per vinto...
  23. Infame ricatto.
  24. Epidemia.
  25. Condizionamento telepatico: Himika scatena il suo oscuro potere condizionando telepaticamente Hiroshi attraverso un mostro Haniwa che poi riesce a distruggere, eccetto la testa, l'intero corpo di Jeeg!
  26. Il segreto della campana di bronzo: ciò che il popolo Yamatai sta cercando è custodita nel petto di Hiroshi, miniaturizzata dal prof. Shiba quando Hiroshi aveva pochi giorni di vita; è la campana che consente la trasformazione in Jeeg, ma il segreto non è ancora completamente svelato...!
  27. Odio implacabile: puntata mozzafiato! Dopo essere stato rapito da Ikima che vuole vivisezionarlo per carpirgli il segreto della sua invulnerabilità, Hiroshi debutta nella seconda forma umanoide, poi Jeeg utilizza per la prima volta gli spettacolari Scudi Rotanti.
  28. Attacco suicida: Himika affronta Hiroshi con l'aiuto del mostro Haniwa di turno, ma in soccorso di Jeeg debutta il Modulo Antares! Si scopre l'ingresso del Regno Yamatai.
  29. L'Imperatore delle Tenebre: altra puntata da cineteca! Himika scopre il segreto della campana di bronzo e lo utilizza per evocare l'Imperatore delle Tenebre, che la uccide e ne usurpa il trono! C'è anche il debutto dei Missili Superperforanti per Jeeg.
  30. La scomparsa di Miwa: primo utilizzo dei Componenti Marini.
  31. Ad altissima quota: i vecchi Missili Perforanti sono insufficienti contro il mostro Haniwa di turno, quindi dal Big Shooter arrivano i nuovi Astro Componenti!
  32. Rivolta al centro della Terra: un'altra delle puntate più belle! L'Imperatore affida il proprio esercito al Generale Flora, successivamente elimina Mimashi quando questi tenta di vendicare la Regina Himika. Ikima e Amaso sono fatti prigionieri.
  33. Sabotaggio: rara occasione per vedere Ikima alla guida del Mecadon 2!
  34. Attacco dall'oltretomba.
  35. Situazione di stallo: stavolta anche il mostro Haniwa è costituito da componenti, e può trasformarsi!
  36. La rosa nera: il Generale Flora affronta Hiroshi in due occasioni, la prima volta è messa in fuga dal Mecadon 2, mentre la seconda è Hiroshi, in forma umanoide, a disarmarla con la propria frusta; sconfitta, gli racconta la propria storia prima che l'Imperatore la richiami nel Regno.
  37. Missione senza ritorno: ipnotizzato da Flora, Hiroshi si fa condurre da Miwa nel regno Yamatai per convincerla a non servire più l'Imperatore.
  38. L'ultima carica.
  39. A qualsiasi costo: splendida la scena in cui Kikue va dritta al cuore di Miwa, proponendole di chiamarla mamma!
  40. Raggi Omega: l'animo di Flora è turbato dalla generosità di Hiroshi e dall'amore che lo lega alla sua famiglia.
  41. Il ritorno di Himika: invocata da Ikima e Amaso, la Regina si reincarna in un mostro Haniwa, ma Jeeg la distrugge definitivamente con l'aiuto di Antares, prima di agganciare gli Astrocomponenti e ingaggiare, assieme al Big Shooter, un duello aereo col vascello dell'Imperatore delle Tenebre!
  42. Tragico errore.
  43. Preso in ostaggio: Hiroshi converte Flora al bene, ma l'Imperatore l'accusa di tradimento, quindi lei salva Hiroshi e si sacrifica, felice d'aver imparato ad amare.
  44. Oltre la vita: l'Imperatore, furioso più che mai del tradimento di Flora, fa a pezzi diversi mostri Haniwa e affronta Jeeg corpo a corpo, che ne subisce i fendenti della spada in una scena molto cruda, prima che Hiroshi, incoraggiato dal padre, riesca a ferire l'avversario e metterlo in fuga.
  45. Fino all'ultimo respiro: lotta senza fiato per Hiroshi, Miwa e il personale della base, alle prese con due mostri Haniwa successivi, l'attacco dell'astronave madre alla base antiatomica e il ritorno sul campo di battaglia dell'Imperatore!
  46. Verso la vittoria: il riassunto dell'intero anime in quest'ultima puntata ufficiale (cioè non frutto di montaggi televisivi, ecc...).

Torna su

L'arsenale di Jeeg

© Go Nagai/Dynamic
Il primo robot componibile partorito dalla fantasia di Go Nagai è stato Deimos F3, il mostro meccanico affrontato da Koji nel 9° episodio di Mazinga Z (fonte: "Jeeg Robot d'acciaio", vol. 1, Dynamic Italia); tuttavia, grazie anche alle richieste commerciali di un'azienda di giocattoli, il Maestro ha ideato Jeeg il quale, essendo protagonista di una nuova serie (prima manga e poi anime), è stato fornito di uno tra i più ricchi arsenali di armi e accessori che si siano mai visti, sfruttando proprio la sua natura di robot magnetico costituito da componenti.
Innanzi tutto, occorre distinguere le armi associate ai componenti di base da quelle degli accessori supplementari.
Le armi di base comprendono:
  • Raggio Protonico: sparato dal ventre, è spesso l'arma risolutiva del combattimento, tuttavia non sono rari i casi di mostri Haniwa refrattari a tale arma.
  • Maglio Perforante: è il lancio dell'avambraccio contro l'avversario e, alla pari delle corrispondenti armi dei Mazinga e di Goldrake, si riaggancia al gomito dopo aver colpito, se non viene distrutto.
  • Doppio Maglio Perforante: tipica arma di primo approccio, ottenuta lanciando i due pugni uniti incrociando le dita.
  • Boomerang Elettrico: poco usato, consiste nel lanciare i due avambracci unendo i pugni, conferendogli un effetto rotatorio durante il lancio. L'arma è inventata da Hiroshi pensando a un tiro mancino giocatogli da Don nel 4° episodio.
  • Super Neutroni: è una rete elettrica prodotta dal ventre [dal torace, nel manga] con la quale Jeeg cattura l'avversario per stritolarlo con la presa dell'orso.
  • Raggi Delta: hanno la stessa funzione dei Super Neutroni, ma l'elettricità è in questo caso inviluppata in 4 raggi elastici. Hanno una lunga gittata, tuttavia alcuni mostri Haniwa li spezzano facilmente a colpi di spada.
  • Raggi Gamma: partono dagli occhi, ma ne fa uso quasi esclusivamente quando è in attesa di ricevere i componenti dal Big Shooter o quando, durante il combattimento, si ritrova... senza braccia!
  • Raggi Detector: anch'essi sparati dagli occhi, consentono l'analisi di oggetti e rocce.
Queste, invece, sono le armi che Jeeg aggancia successivamente all'unione dei componenti base:
  • Missili Perforanti: sostituiscono le braccia di Jeeg e gli consentono di volare. Si tratta, infatti, di due razzi/trivella in grado di trapassare gli avversari e perforare il sottosuolo; inoltre possono essere sparati come missili. Compaiono già dal 4° episodio della serie, nel quale sono eccezionalmente lanciati dalla base antiatomica anziché dal Big Shooter.
  • Componenti Marini: trasformano Jeeg in un sottomarino, e sono dotati di torpedini di prua. Una volta agganciati, subiscono una lieve metamorfosi.
  • Astro Componenti: per combattimenti ad alta quota, o per coprire distanze notevoli in breve tempo, Jeeg aggancia alle braccia due grosse lame le quali, unendosi, inglobano il robot in un jet ricco di accessori (ali taglienti, missili, raggi).
  • Missili Superperforanti: in realtà si tratta di 3 coppie di accessori, trivelle, cingoli e lame, le quali consentono un'esplorazione agevole del sottosuolo. Le trivelle possono essere sparate al nemico, ma a differenza dei Missili Perforanti, non servono per volare.
  • Bazooka Spaziale: consueta arma del colpo di grazia: dopo aver lanciato il Maglio Perforante destro, Jeeg aggancia un cannone i cui colpi generalmente polverizzano l'avversario.
  • Scudi Rotanti: eccezionali e impressionanti armi da difesa e offesa che si agganciano ai polsi.
  • Modulo H-305 (Antares): a parte il lancio dei Missili Perforanti nella 4a puntata, è l'unico accessorio inviato sempre dalla base antiatomica; trattasi di un cavallo meccanico armato, dotato di una sua trasformazione, che Jeeg utilizza per diventare un agile centauro armato, dotato di tutte le armi della configurazione base, o per attaccare un mostro da due fronti.
  • Lancia Perforante: arma accessoria del Modulo H-305 (come se non bastasse il resto!).

Torna su